Welcome to Magazine Premium

You can change this text in the options panel in the admin

There are tons of ways to configure Magazine Premium... The possibilities are endless!

Member Login
Lost your password?

“Il più amichevole di tutti”: Festival Du Cinéma Américain

September 23, 2015
By

The most friendly of all festivals”, il festival più amichevole di tutti: così viene definito da Ian McKellen il Festival Di Cinema Americano svoltosi in questi giorni nel piccolo comune di Deauville, situato nella Bassa Normandia, alla sua 41esima edizione. Il piccolo paese francese ha infatti ospitato, dal 4 al 13 Settembre, oltre al sopracitato McKellen, il quale presentava il film Mr. Holmes – Il mistero del caso irrisolto (2015), attori quali Orlando Bloom, nei panni di un violento detective in Zulu (2013); Keanu Reeves, intraprentende esploratore dell’Everest (2015); ed Elizabeth Olsen sul red carpet di Ruth and Alex – L’amore cerca casa (2014).

La tradizione del festival, che porta in Francia attori americani ed europei da più di quarant’anni, nacque dalla volontà del sindaco del tempo Michael D’Ornano di rendere accessibile al pubblico francese quel cinema che nel passato era riservato ad un pubblico elitario di New York e Los Angeles.

Festival du Cinema American

L’evento è da tempo occasione per appassionati di cinema di venire a contatto con i loro attori e registi preferiti. Inizialmente privo di ogni forma di competizione, iniziò a premiare i film più meritevoli solo nel 1995, dunque a vent’anni dall’inizio della tradizione.

l festival è attualmente diviso in cinque fasi: Competition per la scoperta di registi emergenti, Premieres in cui si ha la possibilità di conoscere gli attori, Uncle Sam’s Docs in cui si può approfondire la propria conoscenza della cultura americana attraverso dei documentari, Tributes in cui vengono celebrati e premiati i film di maggiore spicco, e New Hollywood nel quale viene inviato un invito ad un esponente del cinema per una edizione futura.

Alcuni famosissimi film del cinema moderno ottennero riconoscimenti in questo festival, quali Whiplash di Damien Chazelle (2014), Hedwig – La Diva con Qualcosa in Più di John Cameron Mitchell (2001), e Little Miss Sunshine di Jonathan Dayton e Valerie Faris (2006).

 

La più recente edizione ha voluto premiare con il Grand Prize l’opera di Ramin Bahrani, 99 Homes (2014); con il Premio della Giuria il film indipendente Tangerine di Sean Baker (2015); a vincere il Premio della Critica è stato il nuovo direttore Trey Edward Shults con Krisha (2015), il quale arrivò primo anche al Taormina Film Festival svoltosi a Giugno; il pubblico di Deauville ha deciso di premiare la comedy-drama Dope di Rick Famuyiwa (2015); Il Premio in onore di D’Ornano è stato vinto da Thomas Bidegain con Les Cowboys; ed infine, il Kiehl’s Revelation Prize è stato dedicato a John Mond con il suo film James White (2015).

 

Se appassionati di cinema, il Festival di Deauville è un’occasione imperdibile per passare del tempo in un paese rustico nel nord della Francia, e allo stesso tempo avere occasione di vedere dal vivo tutti gli eroi cinematografici che tante volte sono entrati nei nostri salotti.

L’intero archivio dei film premiati e della programmazione annuale è presente nel sito ufficiale del festival, insieme a foto e multimedia, informazioni tecniche su biglietti e mappe.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *